DEMOLIZIONI E COSTRUZIONI COMMERCIALI DAL 1982


Home > Case History Bonifiche
 

CASE HISTORY BONIFICHE


Interventi di bonifica amianto e siti contaminati

Bonifica CIRP (TO)

L’ampliamento del Centro di Biotecnologie Molecolari, che rientra nell’ambito del più ampio progetto a livello europeo “Città della Salute e della Scienza di Torino”, ha comportato la demolizione dello scalo-merci ferroviario Vallino, su progetto della Fondazione “Clinical Industrial Research Park” (CIRP). Al suo posto saranno edificati numerosi laboratori di ricerca da affittare. La demolizione in superficie è stata resa più complessa per un sospetto bellico nel sottosuolo che ha richiesto a Corbat di portare a termine una specifica bonifica in collaborazione con il genio militare. L’abbondante presenza di sassi ricchi di ferro ha reso inefficace l’utilizzo del tradizionale metal detector, che è stato sostituito da un innovativo sistema con ecoscandaglio.

Bonifica residuo bellico e amianto a Torino

L’area è stata analizzata nei primi 15 m di profondità, e questo ha consentito al monitor di rilevare la presenza di una massa ferrosa corrispondente ad un residuato bellico della seconda guerra mondiale fortunatamente già innocuo. Inoltre, l’esistenza di alcune cave contenenti amianto ha indotto Corbat a condurre simultaneamente anche una bonifica in collaborazione con la ASL.





Bonifica zuccherificio SFIR (FG)

Nel febbraio 2010 Corbat ha dato inizio all’operazione di bonifica e demolizione dell’ex zuccherificio Sfir nel comune di Foggia. A causa dei ristretti tempi di realizzazione del lavoro (6 mesi) l’intervento di demolizione è stato eseguito in parallelo con la bonifica dell’area, impiegando per tutta la durata del cantiere una squadra di 15 unità.

Bonifica area industriale a Foggia

Per l’esecuzione delle operazioni di bonifica è stata predisposta all’interno del cantiere un’“isola ecologica” dove sono state stoccate le diverse tipologie di rifiuto (pericolosi e non), opportunamente divise per la classificazione CER e il successivo smaltimento attraverso aziende locali autorizzate.

In contemporanea con l’esecuzione dei lavori, Sfir ha portato avanti la ristrutturazione della costruzione rimasta, supportata da Corbat per la rimozione delle lastre di fibrocemento amianto.





Bonifica e decostruzione Fondazione Teatro alla Scala (MI)

Corbat è impegnata in un delicato intervento nel cuore di Milano. La Fondazione Teatro alla Scala infatti, le ha affidato i lavori di bonifica dall'amianto e la successiva decostruzione dell'immobile "Ex San Paolo" situato in Via Verdi, di cui è proprietaria. Nonostante le bonifiche effettuate in passato, in diversi punti dell’edificio c’era ancora presenza di amianto floccato, così, in collaborazione con l’ASL, i tecnici Corbat hanno disposto i confinamenti statico-dinamici, e successivamente è iniziata la decostruzione dell’edificio. È stato necessario ricorrere a questa tecnica in quanto non c’era spazio sufficiente per una demolizione tradizionale con macchine. La struttura, parte in calcestruzzo e parte in carpenteria metallica, viene tagliata in blocchi da 3 ton.

Bonifica amianto a Milano

Ciò ha richiesto una gru Liebherr a torre da 4 ton in punta, 70 m di altezza e 40 di braccio, per la cui installazione è stato necessario aprire tetto e pavimento del caveau della banca. Dopo aver realizzato un plinto nel secondo piano interrato, la base della gru è stata sollevata dalla strada con un’autogru e posizionata, facendola passare dal tetto, fino al plinto per il completo montaggio della torre e del braccio. L’intervento sarà concluso con un “dietro le quinte” del teatro da realizzare a 18 m di profondità, per cambiare velocemente e con facilità le diverse scenografie degli spettacoli. Anche in questa occasione Corbat, come è sua consuetudine, ha adottato diversi accorgimenti per affrontare i lavori in sicurezza e rendere il cantiere senza particolari impatti visivi. Tutti i ponteggi sono stati ricoperti con teli fonoassorbenti, e sul lato della Scala l’impresa ha costruito un muro in carpenteria metallica caratterizzato anch’esso da pannelli fonoassorbenti da 15 cm per ridurre le emissioni sonore.



Corbat s.r.l.

Via Don Lorenzo Milani, 60
25020 Flero (Brescia)
Telefono +39 030 2540081
+39 030 2640483
Mail amministrazione: info@corbat.it
Mail direzione commerciale: guerrini@corbat.it
P.IVA: 02213320985
privacy cookies policy